28Lug
By: Alessandra Veraldi Acceso: Luglio 28, 2020 In: Innoveazine Comments: 0

Ci si domanda se convenga ancora investire in forme di comunicazione come l’email marketing. Noi vi rispondiamo assolutamente si e vi informiamo che tale mercato è molto vivo e competitivo.

Tale forma di comunicazione si è sviluppata  ed  evoluta in altre forme come l’email marketing dopo l’avvento del digitale, che ha profondamente modificato le nostre abitudini mediatiche.

Su Google.it, la media delle ricerche nell’ultimo anno è pari a 8.100 con un trend costante nel tempo, solo febbraio risente di un calo rispetto agli altri mesi. Mentre i risultati organici sono 1.440.000.000 con un tasso di difficoltà di posizionamento della parola di 84 su 100.

La newsletter è ancora oggi uno dei canali preferiti dai marketers di tutto il mondo , ed è anche uno tra i più economici. I benefici sono innumerevoli, tra cui:

La possibilità di ottenere accessi costanti al tuo sito,
Comunicare la presenza di nuovi contenuti o il lancio di un nuovo prodotto,
Trattandosi di un tuo strumento sul quale puoi avere controllo totale, non dovrai sottostare a eventuali e improvvisi cambiamenti dettati da entità terze (come invece può accadere in ambito di social media marketing),
L’invio programmato dei messaggi tiene vivo nella mente delle persone iscritte alla tua lista il tuo marchio o il tuo prodotto e ti dà la possibilità di costruire un rapporto stretto con l’utente, che riceverà direttamente al proprio indirizzo di posta elettronica contenuti affini ai suoi interessi. Sarà questa interazione continuativa con l’utente che potrà indurlo a compiere una conversione sul tuo sito o blog.
Report dettagliati sulle aperture e sui clic effettuati sul contenuto dei tuoi messaggi, che possono fornirti indicazioni e spunti interessanti per migliorare ogni giorno il tuo servizio.

Fare Content marketing con la Newsletter

Inviare esclusivamente messaggi commerciali oppure newsletter che rimandano agli ultimi post pubblicati sul sito, non solo è un’occasione mancata di dialogo con il proprio interlocutore, ma può anche essere motivo di cancellazioni, correndo quindi il rischio di vedere in breve tempo ridursi la propria lista di iscritti faticosamente guadagnati.

Scrivere una newsletter che incontri il consenso dei lettori può rivelarsi difficile in quanto, essendo strumento di marketing e di comunicazione diretta, presenta un mix di differenti elementi che vanno tenuti in considerazione.