19Mag
By: Alessandra Veraldi Acceso: Maggio 19, 2020 In: Innoveazine Comments: 0

Rooms era stata lanciata pochissime settimane fa solo in alcuni Paesi, la piattaforma di Facebook Messenger per le videoconferenze sarà ora utilizzabile anche in Italia.

Ma come funziona?

Il Coronavirus ci ha messo di fronte a tante nuove consapevolezze: l’importanza della tecnonologia e soprattutto delle videochat che sono praticamente diventate l’unico modo per per parlare e avere contatti con parenti lontani, amici e colleghi. In queste settimane, piattaforme specializzate come Skype o Zoom sono diventate il pane quotidiano di ogni nucleo familiare, utilizzate non solo per chiacchierare, ma anche per tenere meeting di lavoro, lezioni scolastiche, persino sessioni di allenamento a casa.

Anche i big del mondo digitale hanno approfittato di questa nuova consapevolezza. Il colosso americano di Mark Zuckermberg,  nelle scorse settimane ha lanciato Messenger Rooms, la sua piattaforma proprietaria di videoconferenze.

Il progetto inizialmente è stato avviato in versione test solo in Inghilterra, mentre da oggi sarà disponibile in tutto il mondo. Le videoconferenze di Rooms possono contenere

fino a 50 persone, senza limite alla durata della videoconferenza come invece succede con l’account base di Zoom.

Quando un utente dà il via a una videoconferenza, i suoi amici vengono informati tramite un alert nella loro bacheca o una notifica. Alle videochat potranno partecipare anche persone che non possiedono un account Facebook; in questo caso verranno invitate tramite la condivisione di un link. In futuro gli utenti potranno avviare o partecipare a videoconferenze anche tramite le altre app di Facebook, come Instagram (via Direct Message), WhatsApp o Portal.