21Lug
By: Alessandra Veraldi Acceso: Luglio 21, 2022 In: Innoveazine Comments: 0

 Gli illustratori e ingegneri realizzano delle versioni alternative del logo per celebrare gli avvenimenti nazionali più importanti, i personaggi storici, gli eventi e molto altro. In questo articolo

Vi capita mai di collegarvi alla home page di Google e trovare delle particolari varianti del logo storico del colosso americano? Sono decorazioni che vengono realizzate appositamente per commemorare feste, eventi, successi e personaggi storici di rilievo.

Se ne occupa un pool di illustratori e ingegneri che da anni realizza appunto queste versioni creative del logo, pensate, questo team ha realizzato più di 4.000 doodle in un po’ tutto il mondo, facendo spesso scoprire agli utenti eventi, personaggi storici e anniversari.

Anni fa, queste varianti erano molto più semplici e statiche. Mentre nel 2010 sono arrivati i primissimi doogle animati e qualche anno dopo anche quelli interattivi.

 

Google doodle: da dove è nata l’idea?

Si dice che questi doodle siano nati quasi per gioco. Nel 1998,  un anno dopo il lancio ufficiale di Google. Larry Page e Sergey Brin, i fondatori del motore di ricerca, cercavano un modo per annunciare agli utenti la loro partecipazione al festival Burning Man. è un festival che  si svolge ogni anno a Black Rock City, sulla distesa salata del Deserto Black Rock (Nevada). Tutti i partecipanti possono organizzare esibizioni, performance, concerti, mostre e molto altro. Il sabato, un enorme fantoccio di legno viene bruciato: il nome del festival deriva da questo rituale.

Larry e Sergey cercarono dunque un modo per personalizzare il logo aziendale. Inserirono un semplice “omino” stilizzato dietro alla “o”: si tratta del primo storico doodle (pubblicato il 30 agosto 1998 in diversi paesi del mondo). Questo semplice esperimento inaugura una sorta di tradizione: il logo di Google viene personalizzato per celebrare eventi significativi.
Nel 2000, Larry Page e Sergey Brin incaricarono lo stagista Dennis Hwang di realizzare un doodle in occasione del giorno della presa della Bastiglia. Il risultato conquistò gli utenti e i fondatori di Google: Hwang venne nominato “responsabile” (o “capo”) dei doodle. Il designer realizzò tanti altri progetti, tra cui il logo speciale in occasione del giorno del Ringraziamento, del Natale e dell’anniversario della nascita di Piet Mondrian.
Google ha creato un grande archivio in cui è possibile apprezzare tutti i doodle: un vero e proprio viaggio nel tempo! Per accedere a questa raccolta di loghi alternativi è necessario:

  • Collegarsi al sito web ufficiale;
  • Cliccare “Archivio dei doodle” (posizionato in alto);
  • Utilizzare il campo di ricerca per trovare uno specifico logo oppure scoprire tutti i doodle presenti nella pagina principale.